12700k macosAlder Lake è la nuova generazione 12 di CPU Intel che porta un miglioramento enorme di quasi il 50% delle prestazioni single core – la metrica più importante in ambito audio – da i9 10850k a i7 12700k.

Le nuove CPU presentano architettura ibrida con piccoli core “Efficient” che affiancano i principali “Performance” con circa 1/4 della dimensione e consumo, ma prestazioni di calcolo solamente dimezzate; purtroppo però soffrono anche di latenze più alte, e sono molto più difficili da implementare correttamente per il sistema operativo sopratutto su macOs.
Per questo motivo le nostre attuali build verrano realizzate con questi core disattivati se presenti, risultando quindi 8 core / 16 thread per i7 e 6 / 12 per i5. Per questo motivo non utilizziamo i9 12900k, che presenta infatti lo stesso numero di core P e solo un aumento dei core E, che non attiviamo. Come già detto in ogni caso moltissime volte e ribadisco qui, l’aumentare dei core in una CPU offre incrementi decrescenti nelle prestazioni audio, come può testimoniare chi ha fatto magari cambi da 8700k a 9900k o da quest’ultimo a 10850k , o addirittura chi ha incontrato peggioramenti passando da 6 core “consumer” ai 18 core “HEDT” x299. Questi 8 core risulteranno estremamente più performanti in tutti i casi rispetto alle precedenti build 10 core, anche in ambito di potenza “bruta” multicore. Una spiegazione ulteriore della superiorità del single core e dei vantaggi a scegliere un modello i5 monolitico è data in questo video su youtube.

Utilizzeremo ram DDR4 in quanto molto più economiche e con le stesse latenze di DDR5, mentre il vantaggio che queste ultime danno come banda è totalmente ininfluente al di fuori dell’elaborazione video ad altissime risoluzioni.

Le nuove build sono leggermente più costose delle precedenti basate su serie 10; le schede video integrate di serie 12 e la thunderbolt di serie 4 non sono compatibili con Macos, rendendo necessario acquistarle dedicate. Questo rende impossibile anche offrire una build standard di dimensione compatte, per le quali continueremo ad offrire la serie 10.

Tutti i costi elencati sono relativi a build acquistate con pagamento anticipato, iva esclusa, e tempo di realizzazione stimato di circa 10 giorni dal pagamento. Avremo talvolta disponibili macchine pronte alla vendita oppure potremo utilizzare Amazon per ordinare le componenti con dei prezzi leggermente maggiori.

Le combo CPU

Le prime due build più potenti sono basate su scheda madre Gigabyte  z690 Gaming X con 3 slot PCIE 16x meccanici / 16x, 8x e 4x come linee, e 4 slot NVMe

Le CPU che scegliamo sono i5 12600 standard, 6 core monolitico fino a 4.8ghz, sbloccato nell’alimentazione per mantenere il turbo continuo, abbinato ad un alimentatore 500w gold consumando circa 200w di picco l’intero sistema, e i7 12700k versione K con i core efficienti disattivati e i core performance sbloccati tutti a 5ghz abbinato ad un più efficiente alimentatore Platinum 550w,  risultando in un consumo sotto carico massimo circa 350w. Le prestazioni single core delle due macchine sono pressoche identiche (i5 compensa il leggero deficit di clock e cache con le minori latenze interne), in ambito multicore teorico l’i7 ha un vantaggio del 30% – parametro quasi sempre irrilevante per l’uso audio ma importante invece per render video e altre applicazioni parallelizzabili.

Abbiamo anche validato una configurazione economica molto efficace con cpu i5 12400f e scheda madre b660, con unica riserva da verificare per l’uso di sistemi con un utilizzo di più di 8 DSP UAD in quanto la scheda Thunderbolt risiede su sot PCIE 1X elettrico. Questa CPU con turbo di 4.4ghz nonostante sia molto economica e consumi solo 80w di massimo, perde circa il 7% di prestazioni rispetto alla versione 12600, e supera comunque del 30% i precedenti i9 10900k in singole core, perdendo un 20% in multi.

I costi di base delle basi comprensive di CPU, SCHEDA MADRE, DISSIPATORE, ALIMENTATORE, montaggio, testing e installazione macos quindi sono:

CPU Scheda Madre Alimentatore Dissipatore SLOT PCIE Totale
12700K Z690 Gaming X 550W Platinum 140mm dual tower 3 x16 950
i5 12600 Z690 Gaming X 400W Gold 90mm dual tower 3 x16 700
12400f B660 DS3H AX 400W Gold stock intel 1 x16 , 4 x1 550

 

Schede aggiuntive

In questa generazione le build richiedono una scheda video dedicata, in quanto la integrata di 12 gen non è compatibile; attualmente la scelta più economica sensata è rappresentata dalle RX560 e 570 usate da 4gb, dal costo medio di 120 e 180 euro rispettivamente. Le prestazioni della 570 sono adeguate anche a gaming e video editing di medio livello; se si volesse migliorare questi aspetti abbiamo a disposizione le rx6600 nuove da 8 GB a 350 euro, più efficienti e con encoder video aggiornati, oppure si possono ordinare se necessario modelli superiori come 6900xt. Tutte queste schede video dispongono di almeno 3 uscite, in varie combinazioni tra 2k (HDMI e DVI) e 4k (DIsplayPort)

Le schede per funzionalità Thunderbolt 3 “Titan Ridge 2.0” hanno un costo di 100 euro e sono programmate con firmware apple per migliore compatibilità con estensioni thunderbolt (necessaria per alcuni standard/adattatori). La scheda apparirà quindi nella sezione thunderbolt/usb4 del report di sitema macos. Questa modifica non è compatibile con sistema operativo windows, è possibile comunque tornare alla versione originaria tramite software su windows se necessario.

Le schede Firewire hanno un costo di 30 euro, utilizziamo ovviamente chipset Texas Instruments, la loro disponibilità è soggetta a tempi di consegna maggiori in alcuni casi.

Le schede WiFi 4 antenne con chip Broadcom originali Apple per supporto anche ad airdrop hanno un costo di 50€; il modello b660 con i5 supporta la scheda a tre antenne da 30€, sempre con supporto airdrop ma leggermente meno potente.

RAM e SSD

I costi possono variare leggermente a seconda del periodo, solitamente 32gb 2×16 da 3600mhz CL18 costano sui 120 e 64gb 2×32 intorno ai 250. Ricordiamo sempre che questi quantitativi sono utili solo per produzioni orchestrali che vanno a indicizzare svariati terabyte di librerie, e completamente esagerati per un lavoro di mix/master che non ne trarrà alcun vantaggio.

I dischi SSD NVMe PCI-E sono disponibili di livelli diversi di prestazioni, ma ricordiamo che nessuna applicazione audio è limitata dalla lettura/scrittura sequenziale, perciò modelli più costosi possono avere senso marginalmente solo in build che si dedicano anche ad editing video. Purtroppo è difficile di questo periodo stabilire quali brand non alterano la composizione dei loro dischi senza preavviso – e non possiamo adeguare questa pagina con tutte le novità che emergono ogni volta; il costo dei modelli standard da 1tb Samsung 980 è solitamente 80 euro, 160 per i 2tb. WD Digital o TeamGroup.

Le macchine dispongono di 4 di questi SSD PCIE NVMe, e poi fino a 6 dischi SATA – SSD o HDD.

CASE

Queste build ATX standard si possono ospitare in un tower classico – noi abbiamo una preferenza per iTek Sylent 5, silenziato e con 3 ventole integrate a bassa velocità che non emette alcun rumore sotto carichi normali – oppure in case rack all’occorrenza. Nel caso si preveda un utilizzio in ambito video o qualsiasi tipo di render realmente intensivo potrebbe esser più saggio puntare a case con costruzione “mesh” per la migliore dissipazione del calore.

CONFIGURAZIONE AGGIUNTIVA ESEMPIO

Ecco un esempio per una build standard ad uso audio, da affiancare a seconda della necessità la combo base CPU

Case iTek Sylent 5 40
RAM 32gb ddr4 3600mhz 120
SSD 1tb nvme 80
GPU rx560 4gb 120
Thunderbolt Titan Ridge FW modificato 100
Totale 460

BUILD “FANLESS” SENZA PARTI IN MOVIMENTO

Le due build i5 possono esser realizzate anche in versione fanless senza alcuna ventola interna e quindi emissione sonora totalmente assente in ogni circostanza. I componenti necessari differiscono a seconda della configurazione: per quella base con 12400f che consuma meno di 80w è sufficiente effettuare upgrade di dissipatore con Noctua NH D15 al quale sono tolte le ventole e alimentatore platinum 550w in modalità passiva (non si attiverà mai la ventola nemmeno a pieno carico) per un sovraprezzo totale di 100 euro. Per la build con i5 12600 che arriva a 110w è possibile passare ad una scheda madre B660 Aorus che contiene i consumi rispetto alla Z690, si utilizzeranno dissipatore Noctua NH P1 e alimentatore Platinum disegnati appositamente per lavorare senza ventole anche a pieno carico, per sovraprezzo complessivo di 180 euro.

SUPPORTO E GARANZIA

I nostri computer sono garantiti HW e SW per 2 anni dalla data di consegna.

Sulla città di Milano siamo in grado di fornire supporto fisico il giorno stesso in orario serale dal lunedì al giovedì.

Il nostro team di supporto è formato da tecnici informatici specializzati in audio e produttori musicali, siamo noi stessi primi utenti delle nostre macchine ( https://www.hybrisaudio.com/ ) e seguiamo una vastissima clientela di professionisti creativi digitali, perciò è molto probabile che qualsiasi problematica abbiate troverete una risposta.

Per esperienza, la maggior parte dei problemi saranno conflitti SW che non riguardano minimamente il fatto che questo sia un hardware Hackintosh, ma cercheremo di darvi una risposta anche in quei casi.

Per contatti e acquisto scrivere a mircomputersdesign@gmail.com