Le nostre configurazioni desktop Hackintosh si basano su piattaforma con scheda madre ITX con porta Thunderbolt che può essere assemblata in case di varie dimensioni.

La scheda madre include uscite video indipendenti 1 HDMI e 1 DisplayPort, una porta Thunderbolt 3 (connettore Type C), 5 USB sul retro + solitamente 3 offerte dal case, porta PS2 per eventuale vecchia tastiera, porta Ethernet, scheda audio integrata con 5+1, WiFi e Bluetooth (al momento non compatibili con airdrop ma i driver dovrebbero renderlo possibile a breve). Due connettori NVMe interni e uno slot PCIE16X per schede aggiuntive, come scheda video o porte firewire native.

Sistema operativo macOs Catalina o Big Sur (supporta anche Mojave, senza scheda audio integrata)

La “base” della build, assemblaggio, assistenza, configurazione (tuning), installazione dei sistemi operativi e scheda madre, ha un costo di 550 euro.

A livello di CPU sono possibili 2 versioni di i9 10 core e 20 thread con diverse frequenze (e consumo), indicate con il costo dei relativi alimentatore e dissipatore necessari al loro funzionamento ideale. Sono ovviamente possibili variazioni sul tema ad esempio inserendo alimentatori superiori per poter installare GPU dedicate più potenti o dissipatori migliori per silenziare al massimo la macchina. Processori inferiori di fascia come i7 o i5 non hanno secondo noi alcun senso, dato il minimo risparmio sul prezzo totale della macchina: risparmiando 100 euro per acquistare un i5 con 6 core, si risparmia solo il 10% sul prezzo totale ma perdendo quasi il 40% delle prestazioni multi-core.
Al contrario però evitiamo il modello 10900k, in quanto con una cifra di quasi 150 euro superiore rispetto al 10850k / 10900 consuma quasi 100w in più (che si traducono in maggior rumorosità, ambiente di studio più caldo ecc) per prestazioni di solo il 6% superiore.
Per dare idea delle prestazioni è preso come riferimento lo score nel test CPU Cinebench R15 multi-core

R15WattPSUDissipatoreCosto totale
i9 10900es 4.6ghz2200110300w gold90mm dual300
10900 / 10850k 5.1ghz2400180550w plat140mm480

3 – RAM e SSD

Il disco SSD primario viene acquistato da noi e preparato con il sistema operativo; RAM e SSD secondari per dati invece sono preferibilmente acquistati dall’utente per poter gestire autonomamente eventuali garanzie e resi. Il costo della RAM varia molto di giorno in giorno, solitamente 32gb 2×16 costano sui 110 e 64gb 2×32 intorno ai 260. Gli SSD da 1tb intorno ai 90 e 2tb da 190. Per quel che riguarda le prestazioni, ricordiamo che le applicazioni audio non sono dipendenti dalla banda passante quanto al massimo dalla latenza, perciò non è necessario spendere cifre irragionevoli per ram ad alta frequenza o dischi ssd di fascia alta. Ad esempio il crucial P5, che ha lo svantaggio anche di scaldare/consumare molto, può avere senso marginalmente solo in build che si dedicano anche ad editing video. Usiamo abitualmente solo Crucial perchè non abbiamo mai avuto problemi di sorta, ma sono compatibili quasi tutti i modelli sul mercato.
La macchina può ospitare 2 di questi SSD veloci NVMe, e poi fino a 4 dischi standard SATA, che possono esser anche ulteriori SSD ma rimangono più lenti. Una configurazione molto consigliata è quella del doppio disco per dividere sistema operativo e librerie, garantendo canali di accesso separati ed evitando ingolfamenti di richieste ai controller.

4 – CASE

A seconda delle necessità di espansione, portabilità e silenziosità, sono possibili diversi case.
Per il 10850k / 10900 è fortemente consigliato un case capiente per accogliere il dissipatore da 140mm, anche se è possibile utilizzare 120mm dual tower o anche single tower se si è disposti a tollerare maggior rumore. Molto importante anche che sia con pannello frontale traforato (mesh)
Il 10900es da 4.6ghz può invece esser utilizzato in case mAtx come il nostro preferito Itek Evoke , con adeguato spazio per montare GPU dedicata e hard disk standard, design minimalista molto elegante.

Il mini Silverstone Milo https://amzn.to/3fnzrmU è perfetto per chi deve trasportare la propria build spesso, richiede un alimentatore SFX e un limite della cpu 10900es a 90w, mantenendo il boost single-core a 4.6ghz per i carichi di lavoro asimmetrici (come sono quasi tutti i progetti audio normali) e perderndo solo circa 200mhz (meno di 200 punti nel test Cinebench) in turbo all-core rispetto ai 110w standard. Per la massima silenziosità in questo caso si può assemblare con dissipatori Noctua  . https://www.instagram.com/p/CCyvs7lnYzc/