Configurazioni PC ad aprile 2023 con il 7800x 3D sul mercato

Consigliare il pc giusto per le esigenze di ciascuno è ovviamente impossibile viste tutte le variabili in gioco, anche le configurazioni “bilanciate” dipendono da risoluzione e dettaglio desiderati; più sali di qualità/risoluzione, più potenza grafica ti serve, e il bilanciamento con la cpu che hai scelto sarà da valutare considerando che il tuo valore di FPS finale sarà dato dal più basso che ottieni tra le due parti. Ho usato 12400f con la 7900xtx in ottica gaming 4k single player a dettagli massimi, dove la scheda video comunque non arriva oltre i 100/150fps a seconda del titolo – anche se ho comunque abbinato ddr5 per assicurarmi di “nutrire” al meglio la GPU.  Al contrario se abbino un 7800x3d che in warzone è capace di 250fps con una 6600 che a 1080p base ne genera 150, avrò 150 come risultato finale.

Iniziamo quindi a vedere le combo CPU/MOBO/RAM sensate per vari utilizzi / target di fps.

Prima di tutto non ha senso comprare sistemi più bassi di questi indicati nuovi, al di sotto bisogna pensare a usati – e fare attenzione perchè il 12400f è in gaming equivalente al 10850k / 5800x, e in multicore/produttività al 9900k / 3800x , quindi non dovete spendere di più su un “i9” usato per andare uguale al nuovo con garanzia!

Intel precedenti a serie 12 ed AMD precedenti a serie AM5 non hanno mai senso come qualità/prezzo. Per quanto il 5800x3D sia effettivamente prestante in gaming, non investirei comunque una cifra relativamente alta su una piattaforma vecchia con ddr4. In ambito produttività le DDR5 danno una spinta troppo alta perchè si possa considerare un 5950x per quanto buono come rapporto costi / consumi / potenza di calcolo multicore.

* Nei punti dove è indicato un asterisco, significa che le ram potrebbero richiedere un ritocco della frequenza verso il basso per essere 100% stabili a seconda della silicon lottery della cpu/mem controller: per intel infatti il 12400f solitamente è stabile a ddr4 3600 e ddr5 5800. Un video a riguardo qui sul mio canale youtube. Per AMD non tutte le CPU riescono a lavorare a 6200mhz e quasi nessuna a 6400mhz, ma consiglio comunque di comprare le memorie a quella velocità per il setup top da 64gb dato che potremo in futuro cambiare ad una generazione cpu successiva con supporto migliore e a quel punto sfruttarle appieno.

Le scelte intel sono indicate con schede madri scelte apposta perchè supportano UNDERVOLT della cpu (tramite offset su alcuni bios specifici Gigabyte e Asus, e sempre con Cpu Lite Load nel caso di MSI) permettendovi di usare il dissipatore stock in bundle della cpu.

Per tutte le build invece dalla 3 in poi c’è un solo dissipatore che domina il mercato ed è il Phantom Spirit 120SE di Thermalright (anche disponibile senza ARGB a 3 euro meno)

config 1 – gamingi5 12400f + 16gb ddr4 3600* + b660m MSI ): la ddr4 ha ancora senso perchè esiston schede madri molto economiche MSI, quindi buona qualità e con undervolt, con chipset b660 quindi supporto oltre i 3200mhz (le h610 si fermano lì), e perchè a 16gb le ddr5 sono molto più lente. La scheda indicata è proprio la line base MSI senza wifi e dissipatori VRM; secondo me se iniziate ad aggiungere feature extra come la scheda wifi, dissipatore sui vrm (utile nel caso si voglia in futuro montare ad  esempio un 12900 liscio da undervoltare anche esso) e più slot / porte, conviene a quel punto saltare direttamente alla config successiva con d5. Altre schede madri b660 asus ed asrock sono sconsigliate perchè mancano di undervolt e danno prestazioni peggiori (vedere il nostro video con falco75)

config 2 –  gaming+ e produttività – 12400f + 32gb ddr5 5600 o 6000* + z690 A MSI wifi ( oppure per sistemi ITX b660i ROG con bios 1620 ) – le ddr5 permettono banda quasi doppia e con il giusto tuning anche latenze equivalenti a ddr4, prestazioni nei game che possono esser superiori fino al 10% ed efficienza massima. Questa configurazione da comunque il meglio con il tuning delle ram che nelle ddr5 fa miracoli in particolare con questa cpu. La banda passante è anche un boost alle prestazioni multicore e di produttività, e fondamentale se fate video editing; se usate adobe conviene upgradare però direttamente alla config successiva con che avendo anche igpu permette l’uso della tecnologia QuickSync intel per encoding video.

config 3 – gaming+ e produttività+i5 13500 + 32gb ddr5 5600 o 6000* + z690 A MSI wifi – configurazione simile alla precedente in ambito gaming, ma con un ottima efficienza come costi e consumi anche in ambito multicore per ambiti di produttività – da notare che la maggior parte delle operazioni che ha davvero bisogno di prestazioni multicore dovrebbe girare su gpu, ma ovviamente non tutti hanno codice scritto per opencl/cuda.

config 4 – gaming top e produttività+Ryzen 7800x3d + 32gb ddr5 6000 + Gigabyte b650m ds3h

Ecco la miglior cpu gaming mai creata, prestazioni al massimo in ogni gioco, costando meno e consumando 1/4 della miglior proposta intel. Questo ci permette anche un grande risparmio sulla scheda madre, che non richiede alimentazione particolare; al momento la scelta più economica è la b650m ds3h gigabyte, ma dovrebbe arrivare ad un prezzo ancora inferiore la Asrock B650M-HDV/M.2 con solo due slot di ram, che sono un vantaggio per prestazioni alle ddr5 in particolare se voleste fare tuning e provare a portarle a 6200 con timing tirati; non che ce ne sia bisogno, visto che la cache enorme riduce l’impatto della ram, per un risultato “plug and play” senza pensieri.

config 5 – gaming e produttività topRyzen 7950x3d + 64gb ddr5 6400* + Asus b650e-f
Ad esser pignoli, questa configurazione è leggerissimamente inferiore alla precedente in gaming, a causa di alcuni complicazioni software che si spera verranno risolte nel tempo; i 16 core “veri” sono incredibilmente efficienti e la scheda madre garantisce tutta l’espandibilità necessaria. Per quanto la scheda madre scelta garantisca massimo 6400, questo limite è dato dal memory controller mentre il PCB è probabilmente adatto anche a sostenere almeno 6600 in caso di futuro upgrade a generazioni successive.

Perchè non considero la fascia bassa AMD? il 7600 e 7700 non hanno abbastanza vantaggi rispetto al 12400f in gaming per giustificare la spesa superiore, anche sulla scheda madre, anche se la nuova asrock b650 potrebbe cambiare le cose se davvero arriverà a costare meno di 150 euro in europa. Il 7900x è un buon candidato invece per build di produttività a budget più ridotti.

Perchè non considero la fascia alta intel? Le cpu intel con tanti core ad alte frequenze consumano semplicemente troppo: se nei test benchmark di pochi secondi possono magari avere un leggerissimo vantaggio sui chip amd, richiedendo il triplo dell’energia non riuscirebbero a dare quelle prestazioni per un lavoro vero senza trasformare la vostra stanza in una sauna, senza considerare il costo di mantenimento

GPU

se il vostro utilizzo è gaming, le schede AMD hanno troppi vantaggi; i più evidenti sono il rapporto prezzo prestazioni sempre migliore su ogni fascia, ad esempio la 6650xt costa meno della 3060 12gb, la 6700 costa meno della 3060ti e la 6700xt costa meno della 3070. Un secondo punto già meno discusso è il fatto che usano meno cpu per girare, cosa resa evidente da test recenti come questo di hwunboxed e che confermo nei miei test con giochi come warzone o spiderman fortemente dipendenti dalla CPU.
Un terzo punto è che AMD offre più vram a pari prezzo 8tranne che per la 3060 liscia), garantendo prestazioni migliori già ora come gli sprovveduti acquirenti di 3070 e 3070ti possono sperimentare, in un divario che andrà sempre più ad aumentare.

Ma … nvidia ha il raytracing migliore! Beh, non è davvero così se si inizia a comparare le schede a parità di prezzo nelle fascie medie (in bassa non ha nemmeno senso attivarlo); ad esempio come Daniel Owen fa notare confrontando la 3070 con la 6800 che costano circa uguale in italia si nota che mentre senza raytracing AMD vince a mani basse (vedi i motivi sopra), in uso ragionevole di raytracing semplicemente le due schede pareggiano!

In fascia più alta invece le nuove 7900xt / 7900xtx hanno recuperato questo gap di feature.

L’unico scenario dove nvidia ha un effettivo senso è in alcuni software professionali dove spesso girano meglio anche a parità di prezzo. Per verificare dove/come questo accada, il modo migliore è seguire gli articoli del sito PugetSystems.

Un fattore importantissimo in questo ambito è che mentre in gaming una 2080ti può essere simile a una 3070, e una 4070 ad una 3080, negli usi di calcolo le prestazioni delle generazioni nuove migliorano molto più radicalmente, in quasi tutti questi ambiti si vede la 4070ti pareggiare la 3090ti!!

Bene, quindi, quale scheda compro? beh ovviamente dipende dal target di dettaglio che vuoi ottenere, come indicato all’inizio articolo.

Se scelgo un 12400f con 16ddr4 che in warzone offre circa 140fps e ci abbino una 6950xt che può farne sempre a 1080p base 250, avrò 140fps, però potrei a quel punto salire di dettagli fino magari a 2k dettagli alti e avere sempre quei 140fps. In questo caso, se prendessi una 4090, essendo una gpu nvidia che usa più cpu avrei invece come massimo 120fps.

Il bilanciamento insomma dipende dal tuo specifico caso di utilizzo, non esiste una formula valida per tutti. Per questo bisogna capire queste dinamiche. Io personalmente ho realizzato un ottimo sistema con 12400f e 7900xtx che gira benissimo in 4k ultra per giochi single player – potete vedere i risultati in questa playlist. Anche in questo caso ovviamente scegliendo una 4090 avrei avuto un calo di fps – è proprio usare gpu nvidia che porta altri youtuber a parlare di problemi di prestazioni con cpu di fascia più bassa, senza esser a conoscenza del driver overhead.

Ecco come ad esempio si possono considerare alcune accoppiate:

la config 1 con radeon 6600 o 6650xt per gaming di buon livello FHD, 6700 10gb per giocare 2k

la config 2 con 6700 10gb o 6700xt 12gb per gaming di buon livello 2k o competitivo fhd (150fps in wz2 mappa grande senza tuning, 180 con)

la config 2 con 6750xt  per gaming competitivo 2k , 6800xt se si vogliono anche alzare i dettagli

la config 2 con 7900xt per gaming 4k e raytracing al miglior rapporto qualità/prezzo

la config 3 con 4070 12gb per bilanciare produttività e gaming 4k con ottimo qualità/prezzo

la config 4 con 6950xt per il massimo delle prestazioni in competitivo FHD / 2k ( 250fps in wz2 mappa grande senza alcun tuning ram/cpu)

la configurazione 4 con 7900xtx / 4090 per il top prestazioni gaming in assoluto (anche se in 4k probabilmente sarete comunque gpu limited)

la configurazione 5 con 4090 per il top gaming e produttività

postilla: alimentatori consigliati

iTek BD 500 a 50 euro per build fino alla 4 come combo cpu + fino alla 6700xt o 4070 come gpu (non basta per 6750xt)

700w GOLD EVGA aa 95 euro fino a combo cpu 5 e 6950xt / 4080 oppure per combo 4 7800x 3D con 7900xtx / 4090

750 titanium a 170 euro per tutto 😀