Considerazioni su build Alder Lake

12700k macos

Alder Lake è la nuova generazione di CPU Intel che porta per la prima volta dopo ben 10 anni un miglioramento generale di IPC (prestazioni) di doppia cifra in una sola generazione su tutti gli applicativi, migliorando anche l’efficienza in maniera radicale rispetto non solo alla terribile serie 11 ma anche alla precedente 10; di fatto si parla di un miglioramento di quasi il 50% delle prestazioni single core – la metrica più importante in ambito audio – da i9 10850k a i7 12700k

Le nuove CPU introducono nel mondo x86 l’architettura ibrida con i core principali “Performance” affiancati da piccoli core “Efficient” che con circa 1/4 della dimensione e consumo hanno prestazioni che sono solo dimezzate; purtroppo però questa nuova commistione causa anche latenze più alte, ed è molto più difficile da riconoscere correttamente per i programmi (che ancora oggi trovano difficile lavorare con l’attivazione di hyperthreading che è una tecnologia presente dal 2004).

Per questo motivo le nostre attuali build verrano realizzate con processori senza core efficienti – o disattivati se presenti.

Un fattore importante che sicuramente non vedrete discusso altrove è che le CPU con i core efficienti “disattivati” hanno latenze leggermente maggiori rispetto a quelle create senza di essi in principio a causa della dimensione maggiore del silicio. Si tratta di un ulteriore motivo che ci porta a consigliare fortemente le macchine con CPU i5 non K, che verranno testate singolarmente e rimandate indietro se non H0 – alcuni test qui (da tradurre) , e un estratto da questo articolo di tom’s hardware
“…C0 stepping chips like ours actually have a total of eight P-cores and eight E-cores, but Intel disables the extra cores to trim it down to a 6+0 design. Naturally, that helps the company sell larger dies that encounter defects during manufacturing. It could also help improve supply and manufacturing efficiency when there aren’t enough ‘perfect’ defect-free 6+0 dies available.
The physical difference between the dies — the 8P+8E design’s ring bus extends to cover the disabled E-cores and P-Cores — implies that the H0-stepping 6+0 dies will have lower core-to-core latencies. That could theoretically lead to slightly faster performance under certain conditions. Additionally, anecdotal evidence also suggests that the H0 chips require less power…”

Utilizzeremo ram DDR4 in quanto molto più economiche e con le stesse latenze di DDR5, mentre il vantaggio di banda è totalmente ininfluente al di fuori dell’elaborazione video ad altissime risoluzioni.

Il nuovo dissipatore stock è leggermente migliore e assieme alla ottima efficienza è adeguato all’uso silenzioso delle macchine con i5 12400, sopratutto se non è caricata anche la gpu integrata; già salendo dei 10w extra del 12500 diventa meno gestibile e ovviamente non è da considerare per macchine con 12600 o superiore.

Le schede video integrate sono le UHD 730 da 24 unità per il 12400 e la 770 da 32 unità  per i modelli da 12500 in su, da preferire la seconda se si prevede un uso anche generico di video editing o gaming leggero che verrà combinata a ram DDR4 da 3600mhz – la grafica è legata molto più alla banda passante.

Abbiamo pensato a 3 “tier” di build principali quindi, prezzi riferiti a sistema con 32gb ram e 1tb ssd

– top end su base 12700k con e cores disattivati, su schede madri Asus/Asrock/Gigabyte z690 con supporto AVX512 attivo per i lavori più pesanti in multicore, ram 3600mhz per banda maggiore e ottenere anche il massimo dalla GPU integrata UHD 770 e dissipatore dedicato intorno ai 1200 euro

– medio gamma su base su b660 con i5 12500 e 12600 (differenza minima di prestazioni ma spesso sono allo stesso prezzo) con UHD 770, ram 3400mhz (a seconda della “fortuna” della cpu fino a 3600) e dissipatore dedicato intorno ai 800 euro

– medio gamma su b660 con i5 12400 che ha la più lenta UHD 730 con ram da 3200 e dissipatore stock attorno ai 700 euro

Le macchine Hackintosh di 12gen necessitano invece di una GPU dedicata non essendo compatibili con la intel iGpu (verranno usate le versioni F se c’è effettivo risparmio)  per questo motivo su MacOs continueremo in parallelo a offrire anche macchine basate su i9 10850k per i sistemi compatti e più economici.